TAI CHI

Il Tai Chi può sembrare ad uno sguardo distratto una sorta di ginnastica morbida od una forma di meditazione in movimento, molto spesso infatti il Tai Chi viene praticato esclusivamente come disciplina psicofisica per i suoi aspetti terapeutici e come forma di meditazione dinamica.

Dietro questi aspetti si nasconde in realtà una vera e propria arte marziale la cui efficacia è stata abilmente celata nella grazia dei suoi movimenti.
Il Tai Chi ha lo straordinario pregio di regalare a chi lo pratica, la possibilità di vivere ognuno dei suoi aspetti, questo perché non utilizza la forza che nasce dai muscoli o da movimenti veloci, ma quella che nasce dall’armonia tra corpo mente ed energia.

“… Nel mondo nulla è più leggero e delicato dell’acqua. Ma per corrodere ciò che è duro e forte, nulla è più potente dell’acqua.
Il debole vince il forte, il morbido vince il duro: sono cose che tutti conoscono ma che nessuno vuol mettere in pratica. (Lao Tze, Tao Te Ching) …”

Il buon combattente di Tai Chi impara a cambiare istantaneamente da lento a veloce, da duro a morbido, da pieno a vuoto, da aperto a chiuso, impara cioè ad adattarsi ad ogni avversario o situazione di combattimento senza mai perdere la propria natura.
L’obiettivo della calma e della lentezza dei movimenti, è quello di portare l’allievo a reagire con tranquillità e naturalezza ad ogni fase del combattimento.
In questo modo il Tai Chi consente di raggiungere una efficacia priva di contrazioni in un controllo costante e completo di se stessi e dello spazio circostante.
L’assenza di sforzo muscolare, lo rende consigliabile a chiunque, in qualsiasi fascia di età, e ad ogni livello di pratica anche per praticanti di altre discipline marziali. Non necessità di preparazione specifica, ma solo volontà e pazienza per riscoprire le grandi potenzialità del proprio corpo. Gli esercizi si possono suddividere in tre categorie principali: esercizi per lo sviluppo della forza elastica, esercizi per lo sviluppo della forza a spirale ed esercizi per la forza esplosiva.
La loro finalità è rendere il corpo forte ed elastico rafforzando i tendini ed i legamenti, sbloccare le articolazioni e consentire la connessione dinamica delle varie parti del corpo.